News

Unicoenergia partecipa con orgoglio al centenario dell'Unione Industriali Napoli. Alla cerimonia presente anche il Presidente Mattarella

Napoli, 22 giugno, Teatro San Carlo - In una splendida e storica cornice della città partenopea si è celebrato uno degli eventi istituzionali più importanti degli ultimi anni. 
 

L’Unione Industriali Napoli compie 100 anni di vita. Un anniversario che intende festeggiare la città, la sua storia, la sua cultura, il suo ingegno, la sua visione di futuro: la sua storia industriale.

Durante il convegno, dal titolo "NAPOLI EUROPEA 100 ANNI DI FUTURO" si è discusso ampiamente di Napoli e del Mezzogiorno, rimarcandone il ruolo importante nello sviluppo economico e sociale dell’Italia e dell’Europa. Un evento non scontato, ma un forte messaggio per un futuro che veda coniugarsi il rilancio dell'economia con la sotenibilità dei territori.

All'apertura dei lavori tanti nomi illustri. Il sindaco De Magistris elenca opere e attività che devono rappresentare il rilancio culturale e l'affermazione di protagonista nei meccanismi di svilluppo italiano di Napoli, una città importante sia per storia che per cultura. Nei discorsi del Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, e del Presidente Unione Industriali Napoli, Ambrogio Prezioso, è stato più volte rimarcato come lo sviluppo di un paese e di un territorio passi attraverso una sana industria, una forte economia, inclusione sociale e politiche serie. L'economia riveste un ruolo centrale nella società di oggi, aiutando a vivere meglio il territorio e dando l'opportunità ai giovani - che saranno le famiglie del domani - di ricoprire ruoli importanti e di raggiungere un soddisfacente stato occupazionale. 

Il binomio famiglia&impresa è stato il protagonista centrale dell'evento, nonchè il pensiero principale degli illustri relatori, che individuano nella forza della coesione la chiave per il rilancio e l'affermazione del ruolo del Mezzogiorno nelle politiche economiche; al governo, quindi, è stato lanciato un forte e convinto messaggio di proposizione e confronto e non mai di sussistenza. 

La presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per tutta la durata dell'evento, è segnale dell'importanza del ruolo di Napoli e delle sue politiche di crescita.

Questo evento resterà negli annali di Napoli e non solo per i valori e la voglia di crescita e non arrestarsi espressi da tutte le parti coinvolte; Napoli e il sud crescono, le industrie partenopee non si arrestano e, anzi, danno segnali di sviluppo, innovazione e crescita, fungendo da collante tra famiglie e territorio.

Unicoenergia aderisce con orgoglio e piacere a tutte le iniziative promosse con grande slancio e professionalità da Confindustria e, in particolare, dall'Unione Industriali Napoli, per far crescere insieme l'economia, l'industria sana e includere sempre più i giovani.