GAS & POWER

FILIERA ENERGETICA

Importazione e Generazione

L'energia elettrica può essere reperita fondamentalmente in due modi: tramite l'acquisto dell'energia prodotta da altri soggetti oppure tramite la generazione. L'attività di produzione è attualmente libera ed il prezzo si forma in base a contrattazioni bilaterali o tramite la borsa elettrica.

I principali sistemi di produzione dell'energia elettrica sono i seguenti:

  • Impianti termoelettrici, nei quali l'energia è sprigionata grazie alla combustione di petrolio, carbone, gas o di altri carburanti.
  • Impianti nucleari, che si fondano sulla fissione di un atomo tramite il bombardamento del suo nucleo con particelle elementari.
  • Impianti geotermici, in cui l'energia viene prodotta sfruttando il calore del sottosuolo.
  • Impianti idroelettrici, che utilizza la forza dell'acqua per azionare delle turbine che a loro volta generano energia elettrica.

In alcuni casi questi impianti possono essere integrati. Ad esempio si parla di impianto di cogenerazione quando la stessa combustione viene usata per la produzione sia di calore che di energia elettrica.
Negli ultimi decenni sta trovando largo impiego la produzione di energia da fonti rinnovabili attraverso lo sfruttamento della forza dell'acqua (idroelettrica), del vento (eolica), della luce solare (solare termico e solare fotovoltaico), delle biomasse e dei rifiuti urbani.

Trasmissione

Una volta prodotta, l'energia elettrica deve essere trasportata fino alla rete di distribuzione cui si collegano gli utenti finali. Il percorso che deve compiere a tale scopo può essere di centinaia di chilometri e per questo motivo, per evitare un'eccessiva dispersione di energia lungo il tragitto, la corrente elettrica viene trasmessa ad alta o altissima tensione con valori fra i 120 e 380kV rispetto ai 30kV iniziali. L'attività è gestita in concessione dal gestore della rete di trasmissione nazionale, Terna, che gestisce anche le attività di dispacciamento. La tariffa per la remunerazione del servizio viene stabilita dall'AEEG.

Dispacciamento

Essendo l'energia elettrica un bene non facilmente immagazzinabile si è creato un sistema a garanzia dell'efficienza e del coordinamento delle attività di produzione, trasmissione e distribuzione, per far si che l'energia resa disponibile dalle centrali coincida in ogni istante con quella prelevata dagli utenti. L'attività di dispacciamento è gestita dalla società Terna.

Distribuzione

La rete di distribuzione riguarda l'ultima parte della filiera e costituisce il momento di accesso dell'utenza alla rete dell'energia elettrica. Il trasporto avviene attraverso reti di distribuzione costituite da linee aeree o linee in cavo. Il passaggio di energia elettrica avviene sulle reti in alta (da 60 a 150 kV), media (da 5 a 25kV) e bassa (minore di 1kV) tensione. Per la maggior parte delle utenze in questa fase l'energia elettrica prelevata viene convertita in energia a bassa e media tensione. Solo alcune grandi industrie che hanno bisogno di consumare quantitativi imponenti di energia si collegano direttamente alla rete.
La distribuzione e la trasformazione dell'energia elettrica si realizzano attraverso cabine primarie, che abbassano la tensione da alta a media, e cabine secondarie che la portano da media a bassa. Le tariffe per il servizio di distribuzione sono uniche su base nazionale e sono stabilite dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas per periodi quadriennali.

Vendita

È l'attività di commercializzazione ai clienti finali dell'energia elettrica acquistata dai produttori nazionali o importata. È stata oggetto di liberalizzazione, pertanto i clienti che esercitano l'idoneità scegliendo il proprio fornitore, accedono al mercato libero, mentre per gli altri clienti vengono forniti da esercenti il servizio di Maggior Tutela che fatturano ai clienti finali l'energia approvvigionata dalla società Acquirente Unico S.P.A.. I prezzi di vendita sul mercato libero saranno definiti in base alla contrattazione tra venditore e cliente finale, mentre i prezzi per i clienti che usufruiscono del servizio di Maggior Tutela vengono disciplinati dall'Autorità.

Controllo e regolamentazione

È il compito dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas, che sovrintende e norma le attività degli operatori sul mercato.